10 May 2009

Mamadou va a morire. La strage dei clandestini nel Mediterraneo

Cinquemila copie vendute, tre ristampe e una seconda edizione aggiornata. Tradotto in tedesco e presto in spagnolo. Un grande reportage racconta le vittime dell’emigrazione, l’invasione che non c’è e i nuovi gendarmi di un cimitero chiamato Mediterraneo. Mamadou va a morire è il racconto coraggioso del fondatore di Fortress Europe, Gabriele Del Grande, che per tre mesi ha seguito le rotte dei giovani harragas lungo tutto il Mediterraneo, dalla Turchia al Maghreb e fino al Senegal, nello sforzo di custodire i nomi e la memoria di una generazione vittima di una mappa. Il suo è anche un grido d’allarme su una tragedia negata, che chiama in causa l’Europa, i governi africani e le società civili delle due sponde del Mare di Mezzo. Pubblicato in Italia da Infinito Edizioni, in Germania da Von Loeper Literaturverlag e in Spagna da Oriente y Mediterraneo.

Mamadou va a morire ha ottenuto oltre 120 recensioni sulla stampa italiana e internazionale, e grazie a associazioni, università e singoli cittadini è stato presentato in oltre 150 città in una vera e propria maratona che ha attraversato tutta l'Italia e raggiunto Germania, Spagna, Grecia e Turchia.

video

"Dimenticare, rimuovere, rassegnarsi alla normalità delle tragedie dell’immigrazione descritte in questo libro, sarebbe come lasciare morire ancora una volta le persone vittime dell’immigrazione irregolare. Ancora peggio sarebbe ritenere, come pure qualcuno sembra fare, che queste tragiche storie possano avere un effetto pedagogico sui 'candidati' all’emigrazione clandestina" (dall’introduzione di Fulvio Vassallo Paleologo).

Distribuito in tutte le librerie al prezzo di 14,00 euro per 160 pagine, il libro si può acquistare anche on line, sul sito della Infinito edizioni, o cliccando sui principali internet book shop, come IBS e DVD

La mappa delle presentazioni del libro

No comments:

Post a Comment